Finocchiona La Regina dei Taglieri Toscani

 

Finocchiona toscana Igp: la Regina profumata del tagliere

Nel variegato e pregiato mondo della norcineria toscana, spicca fra tutte le eccellenze un salume inconfondibile per profumo e per tradizione. Si tratta della finocchiona toscana Igp: aromatico e prodotto con carni suine 100% italiane, questo insaccato ha una storia antica che ne celebra la bontà e lo innalza ben sopra un semplice “salame profumato”. Grazie alla vendita online, la finocchiona toscana Igp di qualità garantita non è più una prerogativa del centro Italia ma espande ovunque il suo aroma. Scopriamone qualcosa di più per apprezzarlo ancora meglio.

Storia e ricetta della Regina del tagliere toscano

Qual è la storia della ricetta della finocchiona toscana Igp? I natali di questo salume risalgono al Medioevo e sono contesi, come spesso accade, fra due territori della provincia fiorentina: Campi Bisenzio e Greve in Chianti. La scelta di arricchire con i semi (o i fiori) di finocchio questo salume morbido in cui carni magre e carni grasse si mescolano dolcemente, viene dettata, in principio, dal risparmio. In primis, per sostituire con un aroma più reperibile ed economico il pregiatissimo pepe nero. In secundis, per ammorbidire, con un aroma fresco e intenso come quello del finocchio, anche le carni e i vini da accompagnamento per la vendita di qualità inferiore.

Oggi, questa scelta nata per soddisfare le tasche si è rivelata una variazione dalla ricetta originale capace di soddisfare anche il palato. Del resto, un detto popolare ricorda questa tradizione associando i meriti olfattivi del finocchio all’operato degli «abili parrucchieri», capaci «di far sembrare piacente anche la donna più brutta».

salumi tipici toscani vendita online

Ogni produttore toscano, memore delle sue tradizioni familiari e libero di sperimentare con consapevolezza, aggiusta poi la ricetta della finocchiona toscana secondo la propria inventiva personale. La prima variabile della preparazione di una finocchiona toscana Igp è la quantità di aromi e spezie (sale, pepe, aglio, vino rosso e, naturalmente, semi o fiori di finocchio), aggiunti comunque all’interno di un intervallo ben prefissato dal Disciplinare di produzione. Inoltre, la stagionatura, proporzionata al taglio della carne e comunque compresa fra i 15 giorni minimi e i 45 giorni massimi.

finocchiona toscana salumi toscani tipici

Finocchiona toscana: come consumarla?

Le due principali caratteristiche della finocchiona toscana Igp sono quindi un profumo intenso, velato di leggero aglio, addolcito dalla venatura grassa e mai acido. L’impasto della carne è morbido e lento al taglio. Molti, apprezzando questa caratteristica, preferiscono assaporare la finocchiona toscana nella sua variante più moderna, la Sbrisolona. Questo salume toscano condivide in toto ricetta e preparazione della finocchiona, ma riceve una stagionatura più breve che ne lascia le carni grossolane e morbide che al taglio, appunto, si sbriciolano.

Più che una semplice comparsa, la finocchiona toscana è una vera protagonista del tipico tagliere di salumi toscani. Oltre che al consumo diretto, la finocchiona toscana Igp si presta anche come ottimo accompagnamento alle preparazioni più elaborate. La consistenza pastosa della carne di suino la rende perfetta a servizio delle tartare, come carne per insaporire il ragù o come ripieno di ravioli e tortelloni. L’abbinamento d’obbligo è con un calice di vino rosso che ne bilanci la freschezza al palato, anche se molti apprezzano la finocchiona toscana anche insieme a un boccale di birra artigianale.

La finocchiona toscana in vendita online è facilmente reperibile. Proprio alla luce della sua storia e nel rispetto della sua ricetta antica, sarebbe però un peccato acquistare una finocchiona qualunque e non lasciarsi coccolare, invece, dai profumi e dalla consistenza della finocchiona toscana con marchio Igp, quindi di Indicazione Geografica Protetta.


lascia un commento

Si noti che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati